Informazioni turistiche

Informazioni turistiche

Informazioni turistiche

Informazioni turistiche

Informazioni turisticheInformazioni turistiche

La Terra delle Sirene, un'esperienza da vivere

"Mentre ch'io parlo, la nave alata veleggia; ed ecco qual nebbia lontana i lidi delle Sirene sorgere su dal mare... Il vento cessato: nel cielo gran quiete; nel mare in silenzio il moto dell'onda ristagna: certo un demonio perverso ha l'aria calmata, il mar levigato e assonnato... Caduto il vento, dormono i flutti in bonaccia."

panorama di sorrento e Positano

Come arrivare

- In auto

In auto- DA NORD: tramite l’autostrada A/2 Milano-Napoli, proseguendo sulla A/3 Napoli-Salerno fino all’uscita Castellammare di Stabia;
- DA EST: tramite l’autostrada A/16 Bari-Napoli, inboccando la A/3 Napoli–Salerno e proseguendo fino all’uscita Castellammare di Stabia;
- DA SUD: tramite l’autostrada A/3 Reggio Calabria–Salerno in direzione Napoli fino all’uscita Castellammare di Stabia.In ogni caso, imboccata l’uscita per Castellammare di Stabia SS 145, proseguire lungo la strada statale panoramica per circa Km 23, percorrendo vari comuni che precedono Sorrento (Vico Equense, Meta, Piano si Sorrento e Sant’Agnello).
Sorrento dista da Napoli circa 48 chilometri e la durata del viaggio è di circa 1 ora nei periodi in cui il traffico è scorrevole.

- In autobus

In autobus Dall’area “ARRIVI” dell’aeroporto Capodichino di Napoli, un servizio di autobus fornito dalla società Curreri effettua collegamenti giornalieri per la Penisola Sorrentina. Il biglietto di trasporto costa circa 5 Euro ed il viaggio dura poco più di un'ora.

Dalla Stazione Tiburtina di Roma partono bus della Marozzi a corsa giornaliera per la Penisola Sorrentina.

Esiste inoltre un servizio di autobus che parte ogni giorno da Assisi per Sorrento

- In treno

In trenoDalla stazione di Napoli Centrale Piazza Garibaldi delle Ferrovie dello Stato, dove arrivano treni dalle principali città d’Italia, partono i treni locali della Circumvesuviana che effettuano servizio giornaliero con cadenza di ogni 30 minuti circa per Sorrento.

Il viaggio dura poco più di un’ora e non è prevista alcuna prenotazione. Il prezzo del biglietto è di circa 2,60 Euro ed è possibile acquistarlo presso le biglietterie ed alcune edicole della stazione.

- In aereo

In aereoL’aeroporto di Capodichino, situato a nord-ovest di Napoli, dista Km 50 da Sorrento.
Autobus della Curreri effettuano collegamenti giornalieri diretti per Sorrento. Dall’aeroporto si può inoltre usufruire del servizio di trasporto fornito da taxi e numerose altre società sorrentine ad un prezzo oscillante tra i 70 ed i 100 Euro.

Bus, taxi e navette effettuano inoltre collegamenti dall’aeroporto alla stazione della Circumvesuviana di Napoli.

- Via mare

Via mareDal molo Beverello di Napoli (nei pressi di Piazza Municipio) partono traghetti ed aliscafi per Sorrento.
Il viaggio è di circa 40 minuti, è molto più comodo ma il costo è di quasi il doppio del biglietto del treno. L’approdo è al porto di Sorrento che dista circa 500 metri dal centro ed un servizio di navetta effettua collegamenti con la piazza principale.

Da Sorrento è inoltre facile raggiungere le isole di Capri e Ischia, grazie ad un’efficiente rete di trasporto marittimo con corse frequenti di aliscafi e traghetti.


Ducumenti Utili

Prima di partire
Per l’ingresso in Italia, infatti, è necessario esibire ai controlli di frontiera un valido documento di riconoscimento che non sia in scadenza nei sei mesi successivi al giorno di arrivo. Inoltre, prima di lasciare il proprio paese, è bene fotocopiare tutti i documenti più importanti (la pagina interna del passaporto in cui sono contenuti i dati) e portare una copia con voi da tenere in un posto diverso da quello in cui vengono conservati i documenti originali. In questo modo, in caso di smarrimento o furto, rimpiazzare anche temporaneamente i documenti perduti sarà estremamente facile.

Turisti UE
L’Italia è tra i 15 paesi europei che hanno ratificato il trattato di Schengen, secondo il quale sono cadute le frontiere tra 13 membri dell’Unione Europea (Italia, Portogallo, Spagna, Grecia, Austria, Germania, Francia, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Danimarca, Svezia e Finlandia) più Islanda e Norvegia. Questo vuol dire che i cittadini dei paesi che hanno approvato questo trattato non sono tenuti ad esibire un proprio documento al momento di entrare in uno degli altri paesi aderenti. Praticamente, per questi viaggiatori la frontiera non esiste più e non è neanche necessario munirsi di visa turistico, cosa che non viene più richiesta neanche ai cittadini degli altri 12 paesi appartenenti all’Unione Europea.

Turisti extra-ue

 Per i turisti provenienti da alcuni paesi extra-Ue, in particolare Australia, Brasile, Canada, Israele, Giappone, Nuova Zelanda, Svizzera e Stati Uniti, non c’è bisogno di richiedere un visa turistico se il soggiorno in Italia non è superiore ai 90 giorni. Per tutti gli altri, è necessario ottenere il visa turistico anche per visite di minore durata. Il visto di ingresso, che in genere è di 90 giorni, è concesso per un periodo massimo di sei mesi.


panorama di sorrento e Positano